Cannonau

Informazioni geografiche e vitigni

Il Cannonau di Sardegna è un vino pregiato, con vitigno a bacca nera molto diffuso in Sardegna. La coltivazione avviene in ogni parte dell’isola, seppur più incentrato sulla parte settentrionale della stessa.

Storia del vino

Il Cannonau di Sardegna ha una storia molto antica, come quelle che caratterizzano l’isola, tanto che da recenti scavi condotti a Borore nel 2002 sono stati rinvenuti vinaccioli di vite risalenti a 3.200 anni fa all’interno del sito archeologico di Duos Nuraghes.
Da questo si è confermato che la popolazione nuragica coltivava la vite e produceva il vino, il primo Cannonau dalle caratteristiche differenti a quelle oggi conosciute. Negli anni si è sempre creduto che questo vino fosse stato importato dalla Spagna, ma oggi più che mai si è data la conferma di essere un vino nostrano con paternità sarda.
La produzione di vino in Sardegna fu iniziata dai Fenici, che importarono la vite direttamente dalla Mesopotamia. Oggi è un vino molto richiesto nel mondo, con una produzione continua direttamente in terra madre, seppur in diverse zone prendendo caratteristiche differenti in base alle uve utilizzate all’interno del territorio (come Jerzu – Capo Ferrato e Nuoro).

Caratteristiche organolettiche del vino

Cannonau di Sardegna è un vino dal bouquet intenso con gusto di ciliegia, spezia, fiori rossi, origano, macchia mediterranea e tratto balsamico intenso. Il suo gusto è sapido – intenso e mai acido dotato di sapore amaro e vellutato, con scoperta ad ogni assaggio di strati di liquirizia – caffè – cola e rabarbaro.

Caratteristiche gastronomiche

Il Cannonau di Sardegna richiede un invecchiamento minimo di un anno, con sei mesi in botti di rovere. I gradi del Cannonau raggiungono i 13,5° e rendono un abbinamento perfetto per piatti composti invernali, dai sapori forti.
Accompagna brasato, carne rossa, formaggio stagionato e si presta alla preparazione di risotti, grazie al suo sapore intenso – avvolgente e caratteristico.

Aggiungi ai preferiti : permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *